venerdì 8 marzo 2013

I miei primi gnocchi di ricotta e buona festa

Auguri alle mie amiche, alle donne che conosco e a quelle che non conosco, alle bambine che diventeranno grandi donne e alle nonne che hanno lottato; auguri alle donne che soffrono e a quelle felici, alle donne forti e a quelle sensibili.
Auguri a tutte le donne del mondo che sanno rendere speciale ogni giorno.


Piccola parentesi ... se stasera non vi va di passare la serata festeggiando non si capisce cosa, tra schiamazzi e spettacoli ostentati, vi vorrei proporre un film: su La7D trasmetteranno "We want sex" di Nigel Cole, vi riporto la recensione tratta da Il Morandini 2013.

Dagenham, Essex, 1968. La fabbrica della Ford dà lavoro a 35 mila operai. Tra loro 187 donne che, in un'ala costruita nel 1920 che sta cadendo a pezzi, sono addette alla cucitura dei sedili. Le condizioni di lavoro peggiorano per loro di giorno in giorno. Quando vengono riclassificate come “operaie non qualificate”, si scatena la protesta. Capeggiate da un gruppetto di agguerrite, ironiche e coraggiose, le 187 operaie entrano in sciopero e si fanno sentire nell'intera Inghilterra, fino a ottenere la legge sulla parità di retribuzione. Il produttore Stephen Wooley si appassiona alla vicenda delle operaie della Ford e, con Elizabeth Karlsen della Number 9 Films, va a incontrarle. Decidono di non farne un documentario, ma una fiction, creando il personaggio di Rita, capo carismatico del gruppo. Ne è uscito un film intelligente, spiritoso, che descrive un ambiente con acuta ironia, racconta un episodio di lotta operaia con leggera profondità. La galleria di personaggi – tutti bravissimi gli interpreti – dà un contributo non indifferente.

So che essendo l'8 marzo dovrei proporre qualcosa di primaverile e delicato ma finché il cielo rimane grigio e l'aria carica di umidità mi concedo gli ultimi piatti invernali, quelli calorici, ricchi e saporiti ;) ... stavolta ho deciso per degli gnocchi di ricotta con un condimento particolare.


GNOCCHI DI RICOTTA GRATINATI

La ricetta originale degli gnocchi  prevedeva l'utilizzo delle uova, io le ho volutamente omesse per ottenere un gusto puro. Per il condimento invece ho accostato il sapore amarognolo del radicchio a quello dolce dei piselli e dell'uvetta, ho voluto poi - passatemi il termine - esagerare, ultimando il piatto con una gratinatura al parmigiano.
La pagella:
Io = 8
Lui = 7,5

Ingredienti per due persone

Per gli gnocchi:
200 g ricotta vaccina
farina 00
sale

Per il condimento:
1/4 cipolla
2 cespi di radicchio tardivo di Treviso
200 g di piselli in scatola
50 g pancetta dolce a cubetti
1+1/2 cucchiaio uvetta
sale
pepe
olio extra vergine di oliva

Per la gratinatura:
parmigiano reggiano
20 g burro


Come si preparano

Gnocchi.
Mettete sul fuoco una pentola d'acqua salata.
Nella terrina mescolate la ricotta e qualche pizzico di sale con cucchiaio di legno, poi procedete con l'impasto degli gnocchi accorpando poca farina alla volta fino a il composto diventa sodo ma non troppo duro. Spolverate di farina la spianatoia, prelevate un po' di impasto e formate dei cordoncini facendo rotolare la pasta sulla spianatoia. Tagliate il cordoncino a pezzi di 1,5 - 2 cm e trasferite gli gnocchi su vassoio infarinato. Continuate così fino a terminare la pasta.

Condimento.
Accendete il forno in modalità grill.
Mettete a bagno l'uvetta in po' di acqua tiepida.
Tritate la cipolla e fatela rosolare con la pancetta nella padella con un cucchiaio d'olio bollente, unite il radicchio a tagliato a pezzi (lasciate intere quattro foglie per decorare), cuocete due minuti, salate ed unite l'uvetta ben strizzata; abbassate la fiamma e cuocete per ulteriori due minuti, unite i piselli scolati dal loro liquido e sciacquati, aggiustate il sapore con sale e pepe e lasciate insaporire per qualche minuti mescolando spesso.


Ultimazione e decorazione del piatto.
Tuffate metà degli gnocchi alla volta nell'acqua in ebollizione, quando galleggeranno scolateli con la schiumarola ed uniteli al sugo che nel frattempo avrete rimesso sulla fiamma, spadellate il tutto per un minuto e dividete gli gnocchi in due cocotte.
Spolverate la superficie con il parmigiano gratuggiato e versateci sopra un cucchiaio di burro fuso.
Gratinate in forno fino a quanto si formerà una crostina dorata ... fate attenzione quando togliete le cocotte dal forno, sono bollenti!



Con questa ricetta partecipo al costent "L'agrodolce in cucina" di Valentina



e al contest di About Food, Ricotta mille usi


25 commenti:

  1. Ma quanti bei colori in questo piatto!! Una festa di sapori che mi piacciono tutti, brava come sempre !!
    Auguri a te, Valentina e grazie per la segnalazione, stasera io non esco :)

    RispondiElimina
  2. auguri supergnocca!piatto splendido,invitante ..a quest ora poi mi stende !un bacio pieno di affetto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha ... Lale ogni volta mi fai riderissimo! :D
      Grazie cara e un bacione a te!

      Elimina
  3. non avevo mai pensato a gratinare gnocchi che non fossero alla romana... grande idea. grazie mille per gli auguri, ovviamente ricambio, e un grosso bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io non ho mai fatto gli gnocchi alla romana ... vergogna! Dovrò riparare al più presto!
      Un bacione grande Lara :*

      Elimina
  4. Sai che non ho mai preparato gli gnocchi di ricotta? Devono essere proprio squisiti. Voglio provare.
    Ottimo anche il sugo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Nemmeno io li avevo mai fatti prima ;) Sono buonissimi davvero!

      Elimina
  5. Ciao!...vorrei solo ricordardi il mio nuovo contest...ricco premio in palio....un viaggio!
    Ti aspetto...se ti va!

    RispondiElimina
  6. Grazie per gli auguri che fai a tutte le donne !!! E complimentissimi per i tuoi gnocchi , sono favolosi !!!

    RispondiElimina
  7. Veramente invitanti i tuoi gnocchi, complimenti.
    Se passi da me c'è un pensierino per te.
    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow grazie Barbara, che sorpresa! :) Sei stata gentilissima!
      Buon inizio settimana!

      Elimina
  8. Mai provati gli gnocchi di ricotta, sono molto invitanti!
    Bacioni e buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sono davvero Rosita, molto delicati e leggeri ... sugo a parte ;)

      Elimina
  9. Ciao tesorina :) Anche se in ritardo, auguri splendida donna! :) Questi gnocchi sono fantastici, immagino la bontà! :D Complimenti!!! :) Quel gattino è uguale al mio Manolo, sai? :D <3 Un abbraccio forte forte, buon weekend :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao tesorina, davvero?? Da oggi allora quel gattino tanto carino che porge la mimosa a tutte le donne, lo chiameremo Manolo ;)
      Un bacione cucciola <3

      Elimina
  10. Bellissimo film. La ricetta di oggi e' deliziosa.Complimenti.Baci

    RispondiElimina
  11. ma questi gnocchi sono fantastici! e direi anche poco calorici!
    voglio provare!!!!
    ma di farina puoi dirmi approssimativamente quanta ce ne va?
    e con queste dosi quanti gnocchi vengono?
    grazie !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che carina che sei Simo! :)
      Purtroppo non posso aiutarti sulla dose della farina, dipende molto dal tipo, qualità e consistenza della ricotta ... comunque si parla di cucchiai.
      Con questa dose ricavi due porzioni di gnocchi!
      A presto!!

      Elimina
    2. tu sei carina Vale!
      grazie per essermelo venuta a ..dire ;)
      a presto

      Elimina

Lasciatemi il vostro pensiero, sarò ben felice di leggere un po' di voi ...